martedì 28 ottobre 2008

Il Sindaco si chiede: "e se dovessimo continuare..."

Cosenza? Ah, si…vicino Mormanno. Roma? Si, certo…a nord di Mormanno! Gioca così Magalli sull’inaspettata popolarità del comune del Pollino. Certo, è nota la sagacia e l’ironia del conduttore, ma ai mormannesi fa comunque piacere! Sei settimane consecutive di presenza nella trasmissione Mezzogiorno in Famiglia –su RAI2 ogni sabato e domenica dalle 11.30 alle 13.00- che registra medie di ascolti di circa due milioni di spettatori in tutto il territorio nazionale non possono non lasciare il segno. Forse la sky line del campanile di Mormanno non sarà famosa come quella di Manhattan ma settimana dopo settimana è entrata nelle case degli italiani tanto quanto basta a diventare un’immagine ricorrente e familiare.

Un fenomeno planetario: con RAI International spettatori anche in America Latina. La redazione RAI riceve una tenerissima mail da un mormannese emigrato in Brasile: “mi alzo alle sei di mattina, insieme a tutta la mia famiglia, per rivedere il mio dolce paese”. Dai vicini comuni arrivano le congratulazioni: bravi! Continuate così! Che bella immagine che state dando della nostra regione! Incredibile il coinvolgimento dei tanti emigrati che vivono fuori. Il Piemonte è capofila di un’organizzazione capillare che ha fatto impennare le medie del televoto di quella regione. L’occasione ha rinsaldato i cordoni ombelicali che legano ogni mormannese al suo paese e agli antichi affetti. Parenti, amici d’infanzia si mostrano alle telecamere per poi ricevere la telefonata interurbana “ti ho visto, che strano…è bella Mormanno in TV, è bello anche rivedervi tutti!”.

Per la cronaca nello scorso week end, il sesto di partecipazione, la competizione è stata disputata con Vigarano Mainarda (comune in provincia di Ferrara). Mormanno esce vincitrice sia nella manche del sabato che in quella conclusiva della domenica. Decisivi per la vittoria il neo-capitano, Franco Cersosimo, che ben assolve al compito di sostituto del Prof. Domenico Crea, Marina - la mamma sprint che addenta 17 mele- e su tutti i ragazzi delle “mani”, il gioco più importante che assegna la vittoria finale. Come da copione palpitanti gli ultimi attimi dello “strappacoppa”, il gioco della doccia, Don Graziano – simpatico capitano degli avversari- bendato deve contare 30 secondi; tiene il tempo –dicono- recitando un’Ave Maria e mezza: sfora di un solo secondo, verrebbe da dire “per un amen”!.

L’assessore comunale al turismo Gerardo Zaccaria è già proiettato al futuro. Stiamo già lavorando –dice l’assessore - all’importante appuntamento del week end dell’Immacolata con la tradizionale festa di “Perciavutti” - programmata nella sera del 7 dicembre - che questo anno vedrà eventi estesi a tutto il fine settimana partendo dal sabato. Sarà il banco di prova della grande popolarità che la trasmissione Mezzogiorno in Famiglia ci ha dato. I primi riscontri di interesse all’evento e di prenotazioni presso le strutture ricettive mi fanno prevedere un grande successo di presenze soprattutto da fuori regione.

Su questa esaltante esperienza il sindaco Guglielmo Armentano rilascia una considerazione conclusiva: “Mormanno in tutte queste settimane di programmazione, con gli allestimenti scenici della nostra tradizione (gastronomia, costumi e artigianato), sta lanciando una grande promozione che ormai coinvolge l’intera provincia di Cosenza e – se dovessimo continuare - coinvolgerà l’intera regione ma soprattutto sta affermando un’immagine positiva e vincente della Calabria. Il segreto di questo successo va ascritto soprattutto ad una peculiarità della realtà mormannese che, nonostante una piccola popolazione di circa 3600 abitanti, conta decine di realtà associative di grande attivismo. Il volontariato e l’occupazione del tempo libero organizzate in forme associative oltre ad assumere una grande rilevanza nel tessuto sociale della comunità ha reso possibile in queste settimane di rispondere al meglio al grande sforzo che l’organizzazione dei collegamenti in diretta richiede. Non secondario inoltre il contributo prestato da quegli artigiani ed imprenditori che hanno saputo cogliere la portata dell’occasione allargando all’attenzione nazionale specificità artigianali e gastronomiche del territorio. Ben trenta le costruzioni sceniche ad oggi allestite che hanno raccolto l’apprezzamento della regia e del pubblico: una prova difficile dalla quale ritengo che Mormanno esca promossa a pieni voti.”

A cura di Nicola Alberti
In attesa dei video di Pino Greca, vi invio L'augurio di Emiliano e Roberto.

video

martedì 21 ottobre 2008

You exist because a tv is there?


Carissimi amici,
lo spirito della "chiazza" sembra non temere alcuna competizione, cari Mormannesi, complimenti! Mormanno resta imbattuta per la V settimana di seguito. Per molti questa visibilità ha riacceso gli animi, le speranze e soprattutto l'orgoglio di essere Mormannese. Molti di noi hanno preso visione e consapevolezza delle potenzialità di questo piccolo borgo, molti - grazie a questa manifestazione - hanno riscoperto il piacere della tradizione. Per noi del Miromagnum, tutto ciò non può che inorgoglirci ma nello stesso tempo ci pone in una condizione di critica propositiva. Non vorremmo che allo spegnimento dei riflettori calasse l'interesse, la voglia di fare, lo spirito di collaborazione, sarebbe un vero peccato! Ci auguriamo che ognuno di noi - nel nostro piccolo - possa portare avanti questi valori, queste idee... Senza alcun campanilismo, ci dovremmo porre nell'ottica di "Cosa posso fare io per il mio paese?” Guardando la trasmissione, si percepisce a pelle l'entusiasmo dei concorrenti nonché dei cittadini, non si può non pensare/sperare che questo caro paesino di montagna possa dare e fare di più, tornando ai vecchi splendori di un tempo. Per far ciò, però, c’è la necessita che ci sia confronto e incontro. Oggi questo compito è demandato al regista di "Mezzogiorno in famiglia": di fronte al mezzo televisivo, i cittadini si ingegnano per proporre vecchie e nuove idee, accettando di buon grado anche una eventuale “bocciatura”. Questo per dire che ci si impegna collettivamente per il bene di Mormanno, non temendo di mettersi in “gioco” con azioni concrete, a prescindere da quello che potrebbe venirne fuori.
Cartesio scrisse un’importante massima "cogito ergo sum". Oggi, vedendo quello che sta capitando a Mormanno ed entrando in una visione globale, direi "You exist because a tv is there"! Osservando questo comportamento, non possiamo che porci una domanda su tutte: possibile che per mettere in moto la collaborazione, lo spirito propositivo e empatico occorra la TV?
Sperando che questo modello organizzativo e partecipativo possa essere volano di tante altre buone attività come questa, non possiamo che augurare a tutti i mormannesi un grande in bocca al lupo per la prossima diretta di sabato 25 e domenica 26.



Mezzogiorno in Famiglia a Mormanno - Sabato 18 Ottobre 2008



martedì 14 ottobre 2008

Chiara Giallonardo “Regina di Mormanno”

Mormanno su RAI2: la storia continua! Ancora un’altra vittoria del piccolo comune del Pollino nella trasmissione “Mezzogiorno in Famiglia” in onda su Rai2 ogni sabato e domenica dalle 11.30 alle 13.00. Grande il successo di per la popolare trasmissione di Michele Guardì -che vanta il primato di ascolti nella fascia del mattino- che ogni settimana confeziona per il pubblico un gradevole mix di spettacolo e giochi. Mormanno, che partecipa sin dalla prima puntata, porta fortuna alla trasmissione, condotta da Giancarlo Magalli e Adriana Volpe, e si esalta per essere un ingrediente di quella ricetta di grande successo.

Non c’è che dire: il caratteristico centro calabrese, che conquista per la quarta volta il titolo di campione grazie all’abilità nei giochi e nelle prove artistiche dei suoi concorrenti, sta dimostrando, settimana dopo settimana, di essere sopratutto campione di quella piccola grande Italia fatta di piccoli comuni e piccolissimi borghi. Di quell’Italia, così lontana dalle grandi metropoli, Mormanno riesce ad incarnarne l’anima ed il colore, di quell’Italia il campanile della Piazza Umberto I è diventato ormai l’icona più viva.

Alla collaudata macchina RAI va ascritto il merito di saper raccontare con immagini e suoni suggestioni di sapori, antichi mestieri e personaggi; una su tutti la conduttrice, la bella Chiara Giallonardo, che da vera regina si districa, cordiale e disinvolta, nell’alveare della piazza gremita di bambini e curiosi.

I collegamenti in diretta dalla piazza di Mormanno della scorsa settimana sono stati ancora una volta caratterizzati da proposte suggestive ed originali: dalla ricostruzione dell’antica lavorazione della ginestra -dalla sfibratura alla tessitura- fino al conio di monete, il tutto raccontato e “fatto” rigorosamente in diretta. Per la gastronomia è stata proposta la lenticchia di Mormanno, prodotto di nicchia, sul quale gli agricoltori e gli operatori gastronomici locali hanno avviato un grande sforzo di promozione.

Un’altra settimana dunque. Appuntamento per il prossimo week end, dove si rinnoverà la sfida questa volta con il comune di Gandino, in provincia di Bergamo.


a cura di Nicola Alberti

Mezzogiorno in Famiglia a Mormanno - Sabato 11 Ottobre 2008

Mezzogiorno in Famiglia a Mormanno - Domenica 12 Ottobre 2008

lunedì 13 ottobre 2008

La Ginestra simbolo di rinascita, per Mormanno e non solo!

Caro Luca,
ti invio questo articolo da inserire nel sito mormanno città se puoi.E' molto importante che nelle nostre zone,si facciano iniziative come quella che si sta' portando avanti con impegno e passione e cioè " mezzogiorno in famiglia".
Grazie agli sforzi di chi crede che l' immagine di questa Calabria,sempre più in declino,debba risalire la china dalle solite notizie di malaffare e farsi conoscere per quello che è nella stragrande maggioranza dei suoi abitanti. Una zona capace di portare avanti obiettivi importanti con sacrifici, allenamenti e preparativi di giorni e giorni, per far si che la nostra zona e Mormanno in particolare, sia portatrice di vittorie di stile di vita, tradizioni che fanno bene alla società moderna. Società moderna che in altri lidi a Nord del paese Italia, sta perdendo valori come quelli della famiglia, della comunione di interessi, dell' amicizia pura e del saper stare insieme.
Un caloroso ringraziamento deve andare alla conduttrice in sito di Mormanno, sempre disponibile, molto professionale e cordiale con tutti. La troupe televisiva in toto,comprensiva al massimo con bambini, curiosi e partecipanti all 'evento nazionale ed un ringraziamento particolare deve andare a tutti i partecipanti ai giochi che si stanno dimostrando all' altezza della situazione e sapendo però che dietro alla bravura c'è sicuramente dedizione ed allenamento.
Se non fosse stato per questa trasmissione tante tradizioni non sarebbe stato possibile, esportarle ad altri lidi e sappiamo bene che le tradizioni calabresi sono per scontato belle interessanti e salutari, come la dieta mediterranea, con i suoi gustosissimi piatti.
Mail inviata da Francesco Quercia (12/10/2008) al Luca Marsiglia.
Breve estratto delle Puntate precedenti a cura di Pino Greca.

Mezzogiorno in Famiglia a Mormanno - Sabato 20 settembre 2008 (I Parte)

Mezzogiorno in Famiglia a Mormanno - Sabato 20 settembre 2008 (II Parte)

Mezzogiorno in Famiglia a Mormanno-Domenica 21 Settembre 08

Mezzogiorno in Famiglia a Mormanno - Sabato 27 Settembre 08

Mezzogiorno in Famiglia a Mormanno - Sabato 4 Ottobre 08

Mezzogiorno in Famiglia a Mormanno - Domenica 5 Ottobre 2008

Mezzogiorno in Famiglia a Mormanno - Domenica 12 Ottobre 2008 La Ginestra...





martedì 7 ottobre 2008

O Professore, per la 3° volta alza la coppa della Vittoria...


Nella terza settimana di partecipazione alla trasmissione “Mezzogiorno in Famiglia” –in onda su RAI2 ogni sabato e domenica dalle 11.30 alle 13.00- Mormanno trionfa ancora una volta. Alla vigilia lo scontro con Satriano di Lucania, il comune della provincia di Potenza con il quale si è giocata la competizione dello scorso week end, aveva destato qualche preoccupazione. Un vero e proprio derby quello con la basilicata, regione ad un tiro di schioppo da Mormanno -all’estremo lembo settentrionale calabrese- animata dalla stessa determinazione a fare risultato.
La gara ha confermato che la squadra calabrese aveva una marcia in più: un gruppo sapientemente assortito che affronta con disinvoltura prove di abilità, artistiche e di cultura generale. Uno su tutti l’insegnate in pensione Domenico Crea, Capitano nominato sul campo ormai noto alla nazione come “ ’O Professore”, che per la terza volta ha alzato la coppa della vittoria.

Suggestivi ed originali gli allestimenti scenici preparati per i collegamenti in diretta dalla Piazza Umberto I di Mormanno. Moto d’epoca, ricostruzione di un antico opificio di cereria, paesaggi riprodotti in piccolo, collezione di macchine da ripresa cinematografica, uova di struzzo dipinte oltre l’immancabile tavolo gastronomico: queste le “cartoline di tipicità” offerte alla professionale regia di Danio Spaccapeli e Giordano Verardi capaci anche questa volta di esaltare colori e scorci del pittoresco comune calabrese.
Una nota particolare meritano infine le presenze femminili di Chiara Giallonardo, inviata per la conduzione delle esterne, ed Ela Weber, madrina della squadra calabrese. Entrambe sono state promosse a pieno titolo a portacolori di Mormanno e della Calabria. La bellissima Chiara Giallonardo, oltre l’altissima professionalità, ha dimostrato di ben gradire l’ospitalità calabrese ricambiando con affetto alle “coccole” di un’intera comunità che la ha adottata sin dal primo giorno. Ad Ela Weber, che ha dimostrato di svolgere il ruolo di madrina con sincera passione, Mormanno lancia l’invito per una prossima “attesissima” visita.