martedì 28 febbraio 2017

Gran gala del folclore 2017 con i Miromagnum

Gran Galà del folclore: Non si  tratta di smancerie, né di autoreferenzialità! Oggi occorre rendere onore e merito a chi ha saputo costruire nel corso degli anni valore. Vedete, in questo mondo, dove lo sfasciume è sempre in Cattedra, in un territorio come il Pollino, con tutte le sue mille difficoltà associazioni e enti rispondono con pennellate di eleganza: “si può fare, si può migliorare, si può crescere” insieme. Chi ieri sera era al teatro Sybaris presso il Protoconvento di Castrovillari, ha avuto modo di cogliere in pieno questo messaggio. Una Proloco inedita, rinnovata con uno Show degno del suo nome ha incantato la platea. In questa 59^ edizione del Carnevale, nonostante il tempo inclemente, gli organizzatori hanno dato prova di come sia caratterizzante questa manifestazione e di come l’intero territorio sia fonte di approvvigionamento.  Ieri sul palco del Teatro Sybaris, c’eravamo anche i #Miromagnum. In queste occasioni capisci come sia essenziale avere un vivaio pronto a sbocciare. Nulla togliere ai nostri veterani ma il pensiero del Magnifico 

 


“Quant'è bella giovinezza,

che si fugge tuttavia!

Chi vuol esser lieto, sia:

di doman non c'è certezza” mai fu così vero!

Si tratta di tante primule cresciute nel nostro vivaio, molte delle quali con una storia familiare folclorica ricca. Penso ai molti genitori che le hanno visto crescere e sbocciare…. Oggi giovani Donne pronte a portare in alto il valore della tradizione. Sono sicuro che il Presidente Marcello Perrone insieme a  tutti i Miromagnum avranno provato molto orgoglio nel ricevere un encomio da parte del Parco del Pollino per il loro operato, ma non me ne vogliano,  il Premio più grande vedere le nostre giovani Primule sbocciare su un palco di questa portata. @MariaLucia Zaccaria, @Valentina Sola, @Perrone Alessia: Brave!

Che sia l’inizio di un lungo cammino affinché possiate essere il nostro futuro.

“In un mondo estremamente egocentrico sensibile solo al successo incondizionato, la creatività vince su qualunque avversità solo se è capace di innovarsi senza mai perdere traccia delle sue radici”

Andrea Pininfarina

sabato 18 febbraio 2017

Breaking news: nuovi soci

Breaking news

Sembra una cosa facile definirsi socio, ma in realtà è un concetto molto importante e pieno di significati pratici, ma anche profondamente etici.

Condividere gli obiettivi di una associazione e decidere di farne parte per dare il proprio contributo alla realizzazione degli scopi sociali è infatti un atto di principio e di profonda condivisione, ancor prima che essere un atto “burocratico”.

Facciamo un piccolo test: secondo voi quanti tipi di soci possono esistere in una associazione? Ho avuto modo di vedere statuti che contengono le figure più disparate: soci fondatori, ordinari, simpatizzanti, sostenitori, onorari, ecc.

L’associazione è una tipica struttura aperta: chiunque può chiedere di diventare socio purché goda dei diritti civili, decida di condividere ed accettare i valori e le regole previste dallo statuto.

La previsione di diverse categorie di soci in sé non è un problema (se escludiamo la gastrite del consigliere che dovrà tenere sotto controllo il tesseramento e del tesoriere che dovrà registrare le varie quote associative). Però si devono sempre tenere presente i principi di uguaglianza, democraticità e partecipazione.

Non ci possono essere soci si serie A e di serie B. Tutti i soci hanno uguali diritti di voto, di partecipazione alla vita associativa e di controllo. Tutti i soci sono tenuti a rispettare le regole definite nello Statuto, nell’eventuale regolamento interno e le decisioni prese dagli organismi dirigenti e dall’assemblea.
 
Non sottovalutate i concetti di democrazia interna, uguaglianza e partecipazione, perché sono i cardini dell’associazionismo, una associazione che riunisce regolarmente gli organismi dirigenti e l’assemblea difficilmente sarà una “finta” associazione 

Per questo motivo vi diamo il benvenuto e nello stesso tempo vi invitiamo come direbbe @Giovanni Alberti 'siate subito operativi' auguri e benvenuti nella casa dei #miromagnum @Luigi Cosenza @Espedito Ambrosio in casa Miromagnum. 

lunedì 28 novembre 2016

Benvenuto Francesco!

Breaking news: oggi è un grande giorno! Pochi minuti fa  è nato Francesco Regina! Auguri alla bellissima mamma @Anna Regina e papà ( un po' meno bello 😱) @Luigi Regina (Potone)...! Auguri, auguri, auguri da parte dei vostri amici del @miromagnum! Ps luigi i pannolini con marchio Miromagnum sono disponibili da Leontina

giovedì 10 novembre 2016

Calendario Fitp 2017 a Mormanno

Preparatevi ad accogliere la Federazione Italiana Tradizioni Popolari, giorno 12/13, i nostri graditi ospiti saranno a Mormanno, sarà il nostro piccolo borgo con le sue 'vaneddre' la location per  realizzazione del Calendario 2017!


Le parole del Presidente Marcello Perrone raccontano a pieno l'importanza dell'evento carico di emozioni

"Cari componenti come anticipato in una riunione e con un pizzico di orgoglio sopratutto per il nostro gruppo il 12 e il 13 ogni Regione d'Italia  con una coppia sara' a Mormanno per realizzare il calendario nazionale 2017 della F.I.T.P. in collaborazione con l'ente Parco Nazionale del Pollino e con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale di Mormanno" 

Oltre all'aspetto promozionale a livello nazionale, da ricordare l'assise regionale che si terrà giorno 20 a Mormanno. 

Per i Miromagnum tutto ciò vuol dire impegno e responsabilità, per questo motivo vi chiediamo di stare sempre al nostro fianco. 
Per coinvolgervi ulteriormente vorrei condividere l'augurio di Giovanni Alberti, componente Di lungo corso, 
"Buon inizio per questa bella e orgogliosa operazione, che darà ulteriore rilevanza al nostro territorio. Adesso come sempre....
Avanti con idee positive e costruttive, di aiuto e vicinanza fra tutti.. nell'interesse dell'associazione, nella salvaguardia dell'immagine e dei Miromagnum , nella valorizzazione delle tradizioni che ci legano ad una Passione comune." 

Vi aspettiamo 

"con noi emozioni difficili da descrivere, facili da vivere"

Af 

giovedì 18 agosto 2016

Premio Internazionale "Il Faro" , giunto all'VIII edizione, al Prof. Giuseppe Strangi,

Gentilissimi,
vorrei segnalare che domani 18 agosto a Mormanno verrà consegnato il Premio Internazionale "Il Faro" , giunto all'VIII edizione, al Prof. Giuseppe Strangi, già docente dell’Università della Calabria e oggi Full Professor Case Western Reserve University  (Cleveland – Ohio - USA), con le seguenti motivazioni:
“l’associazione Miromagnum , visto i lavori svolti dal Prof. Strangi e dal suo team nel campo della ricerca, della lotta ai tumori e studi sulla prevenzione, vista l'attività di ricerca che ha portato alla creazione di un biosensore di  ultima la generazione per diagnosticare patologie tumorali con una sensibilità che eccede di un milione di volte le tecnologie disponibili, aprendo la strada verso la diagnosi “iniziale” di malattie tumorali. Grazie a questo biosensore basato e sviluppato su metamateriali nanostrutturati capace di infrangere i limiti diagnostici e rispondere alle esigenze cliniche di moltissimi centri di ricerca sul cancro nel mondo. Per quanto suesposto al Prof. Giuseppe Strangi, degno figlio di questa terra, verrà conferito il Premio Internazionale il “Faro”.
La manifestazione di accoglienza da parte delle Autorità locali si terrà domani 18 agosto presso la Sala Consigliare di Mormanno (CS). Il premio sarà consegnato durante la serata del Gran gala'  del folklore che si terrà in pari data con inizio alle 21.30 e dove vari gruppi folkloristici internazionali si esibiranno.

martedì 2 agosto 2016

Miromagnum testimonial inaugurazione museo della tradizione - Longobucco (Cs)

Cosi la tradizione ci incanta! Naturalmente @miromagnum presenti!
La tessitura, i filati pregiati realizzati al telaio e le più antiche testimonianze di arte tessile. L’argentera, le secolari miniere d’argento e i metodi di estrazione della Galena Argentifera, il minerale di cui la zona è geologicamente ricca. L’emblematica figura di Bruno di Longobucco, il celeberrimo concittadino vissuto nel 1200, precursore della microchirurgia. La visione artistica e le opere del Maestro Tommaso Pirillo. Sono, questi, i temi raccontati ed approfonditi nelle nuove sale del museo sulla storia di Longobucco, che sarà inaugurato il prossimo Martedì 2 Agosto. A darne notizia è il Sindaco Luigi Stasi, che invita tutto il territorio a partecipare all’evento che intende dare ossigeno ed essere occasione di crescita ed opportunità per tutto l’entroterra della Sila Greca. Le quattro sezioni museali saranno presentate presso l’EX Convento Dei Francescani in via Roma, alle ore 18.
Al convegno parteciperanno, tra gli altri, i membri dell’Amministrazione Comunale ed i rappresentanti del Gruppo Azione Locale (Gal) Sila Greca. Seguirà il momento del taglio del nastro e l’apertura ufficiale delle sale a Palazzo Citino. Il progetto di utilizzo degli spazi dell’antico palazzo come esposizione permanente, nel pieno centro cittadino, è stato realizzato e finanziato anche grazie al sostegno del GAL Sila Greca. L’obiettivo è quello di creare una Rete Di Musei. Questo sito va infatti a legarsi all’esperienza di successo del museo dedicato all’artigianato silano e della difesa del suolo dell'Ente Parco Nazionale della Sila, attivo già dal 2009. Due sale riguarderanno l’arte del telaio, i metodi di produzione e le raffinate tecniche di lavorazione tradizionale. Sono stati raccolti per l’esposizione molti filati preziosi, in parte offerti da operatori del settore, come Tessuti Celestino; in parte donati dagli stessi cittadini. Nella zona dedicata all’argentera si potranno vedere i frammenti della Galena Argentifera, il minerale di cui la zona è geologicamente ricca. In questa sala sarà possibile trovare anche alcuni fossili millenari, che testimoniano le antichissime origini del borgo.
A Bruno di Longobucco ed alla storia della medicina è dedicata un’ampia porzione del museo. Al suo interno rimarranno in esposizione le copie dei trattati duecenteschi scritti dal medico, la Chirurgia Magna e la Chirurgia Parva e il calco originale da cui è stato creato il busto del riformatore della disciplina medica medievale, oggi esposto all’Università di Padova. Proprio all’autore di questa opera scultorea ed alle sue creazioni più significative, Tommaso Pirillo, è riservata una delle sale. L’artista rappresenta un altro simbolo dell’identità e della cultura di Longobucco. (Fonte cn24)

domenica 31 luglio 2016

Auguri Roberto

Esiste un'alchemia difficile da spiegare tra la Terra del Pollino e la sua gente! Si tratta di un legame forte, a volte virulento, nello stesso tempo unico.
In questo mese di Agosto sono molti gli indigeni che tornano alla propria Tara, a suggellare questo rapporto indissolubile. Ancor di più forte quando si osserva Il comportamento di alcuni ragazzi che hanno deciso di perseverare tra mille difficoltà reinventandosi attività caratterizzanti per la nostra terra come Ristoranti, Vinerie, coltivazioni bio e tanto altro ancora. Oggi vogliamo salutare e augurare il meglio al nostro Caro Roberto, da due anni alla guida di uno dei salumifici storici della nostra terra. Un cammino faticoso, fatto di tanti sacrifici ma anche di tante soddisfazioni! Roberto oltre a questo è un componente storico dei Miromagnum e con la sua famiglia all'interno del gruppo confermano l'importanza di questa associazione. Per questo motivo a nome di tutta la comunità mormannese brindiamo alla tua salute! auguri Roberto ad maiora semper